Rassegna stampa

Registratori telematici e moratoria sulle sanzioni
Pubblicato il: 21 Settembre 2019
La Vallée - Angolo dell'esperto

La novità più importante presente nel decreto crescita, con riferimento agli scontrini elettronici, riguarda in particolare le sanzioni. Nello specifico viene introdotta una moratoria per il periodo che va dal 1° luglio 2019 al 31 dicembre 2019 (per gli esercenti con volume d’affari superiore a 400.000 euro) e dal 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2020 (per gli esercenti con volume d’affari fino a 400.000 euro). Nei sei mesi che fanno riferimento ai rispettivi periodi di entrata in vigore della disposizione, non verranno applicate le sanzioni se la trasmissione telematica è effettuata entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, fermo restando i termini di liquidazione dell’Iva. L’invio dei dati dei corrispettivi giornalieri durante i sei mesi di moratoria, sarà effettuato con modalità specifiche. Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, ha definito tali modalità e approvato le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati, utilizzabili nel periodo transitorio dei sei mesi, definendo le regole che consentono ai soggetti sprovvisti ancora dell’apposito registratore telematico di inviare i corrispettivi giornalieri per via telematica. I servizi che saranno messi a disposizione nel portale Fatture e Corrispettivi è un servizio web per effettuare l’upload di un file con i dati dei corrispettivi complessivi di una singola giornata, distinti per aliquota Iva o con indicazione del regime di “ventilazione”, o di un file compresso con i file dei dati dei corrispettivi delle singole giornate. Sia i servizi offerti nel portale che l’invio “extraportale” potranno essere effettuati direttamente dal contribuente o tramite intermediari abilitati. In quest’ultimo caso, il professionista incaricato della trasmissione telematica, dovrà rilasciare al contribuente copia della comunicazione trasmessa e della ricevuta, che attesterà il ricevimento da parte dell’Agenzia e sarà prova dell’avvenuta presentazione.

Alessandra Baldelli
Link utili: